«A volte è così facile/e altre volte mi dimentico di te/ah se potessi averti ancora/aiutami a ritrovare la mia strada per tornare da te».

Unirci alla danza

«Possono i poeti  / essere salvati? Non è facile / credere a un’inconoscibile giustizia / o pregare in nome di un amore / il cui nome si è scordato: libera / me, libera C (il caro C) / e tutti i poveri figli di cagna / che non ne fanno una giusta, risparmiaci / nel giorno più giovane in cui / verremo riscossi dal sonno e i fatti saranno fatti / (e saprò esattamente che cosa è accaduto / oggi tra mezzogiorno e le tre) / perché si possa anche noi venire al picnic / senza nulla da nascondere e unirci alla danza / che si muove in pericoresi, / girare intorno all’albero che resta» (Compieta, 49-64).

 

W.H. Auden

dal ilsussidiario.net , Auden e il dramma dell’uomo: negare o accogliere Dio