Verrà l’estate

Verrà l’estate sarà nel vento
nel fiato caldo dietro le persiane
nelle campagne gialle cosumate
nelle strade vuote

Verrà l’estate senza avvisare
Un treno lento che costeggia il mare
Sul marciapiede vuoto alla stazione
ti farai trovare

Sempre ti aspetto
Apro per te ogni finestra
respiro l’aria e’ fresca

Salterà i muri, le cancellate
Starà nei pozzi, in fondo ai corridoi
E verrà a prenderti, a portarti fuori

Sempre ti aspetto
salvami stanco e infelice
Nell’aria la tua luce