La Tenerezza è entrata nel mondo

View this post on Instagram

NATALE : MISTERO DELLA TENEREZZA DI DIO Tenerezza che non è compiacimento nel sentimento che proviamo di Dio o di Cristo, perché il compiacimento nel sentimento che provo è ancora il compimento di quello che facciamo noi. La Tenerezza che proviamo, è invece l’abbandonarsi, il sentirsi presi dall'amore che ci ha presi, da Colui che ci ha presi, il sentirsi presi da ciò che ci è accaduto, la Presenza di ciò che è accaduto. La Tenerezza è questo immedesimarsi di Dio, del Verbo incarnato,del Mistero con la nostra carne, di questo immedesimarsi del Verbo incarnato,di questa carne divina, di questo Uomo con noi, con me, è tenerezza un milione di volte più grande, più acuta, più penetrante dell’abbraccio di un uomo alla sua donna, di un fratello al fratello. Bisogna guardare questa Tenerezza all’ interno della coscienza di questa identità tra me e Te, di Te con me, meglio, all’ interno della coscienza di questo avvenimento che si è insediato in me, di questo «Tu, o Cristo, che sei me». (Luigi Giussani) #luigigiussani #natale #merrychristmas

A post shared by La Bellezza Splendore Del Vero (@la_bellezza_splendore_vero) on

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...