Pregare la poesia

M. Chagall

Contrapunctus XII
a Rodolfo Quadrelli
In quel parco, la panchina e i pochi alberi spogli, le
[ basiliche
di S. Lorenzo, nella foto scialbata, sei contristato e
[ lontano.
«Come si distrugge una cultura» e se ne toglie ogni
[ radicamento
ogni possibile sviluppo, da ramo a ramo, si inquinano le
[ fonti,
se ne blocca lo svolgimento, il futuro.
Non chiusi nel presente, il tempo respira dal futuro
il passato respira nel futuro, un po’ gatto, un po’ pianta, un
[po’ sasso.
Una linea melodica s’inabissa nel cartiglio, in un silenzio
[ millenario, un seme
millenario, dalla preistoria alla storia alla preistoria.
Alla fine delle dita, da una mano all’altra,
da un’impronta all’altra, da un segno all’altro,
da un significato all’altro, da un simbolo all’altro,
da un passo all’altro, da una voce all’altra, da silenzio a
[ silenzio,
dall’altra parte dello specchio, nel rovescio della mente,
[ corpi fra i corpi.

Amedeo Anelli

Annunci

2 thoughts on “Pregare la poesia

    • Rodolfo Quadrelli ha scritto un libro “Il linguaggio della poesia”, dove dice che la poesia è l’unico linguaggio che permette di scoprire il vero. Pregare la poesia è questo .
      Grazie Vany, buona serata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...